Crea sito
 

*   *   *

Convegno A.N.PO.S.DI. di Primavera a Siracusa

(2 - 5 Maggio 2008)

 

        

          Siracusa ha avuto l'onore di ospitare nel maggio 2008 il Convegno Nazionale A.N.PO.S.DI. (Associazione Nazionale Poeti e Scrittori Dialettali D'Italia) nata nel 1952 con sede a Roma. Nel corso di oltre mezzo secolo l'Associazione ha annoverato fra i suoi iscritti, poeti e scrittori di prestigio in campo regionale e nazionale. L'attuale Presidente Nazionale dott. Mimmo Staltari ha assecondato il Delegato Regionale Antonino Magrì nella scelta della Sicilia per coronare un sogno del nostro "Poeta Galantuomo" Nino Marzà che ci guida dall'aldilà con grande umanità e signorilità, come dalla sua indole.

 

 

     Le giornate del Convegno sono state molto nutrite di eventi culturali caratterizzati venerdì dalla nomina a socio onorario della grande poetessa Alda Merini, che non potendo essere presente per motivi di salute ha delegato Pippo La Delfa a ritirare in sua vece la tessera di socio onorario, e dal concerto del Maestro di chitarra classica Daniele Ferlito che ha suscitato con la sua bravura un’onda d’emozioni tra i presenti meritando il trofeo artistico con il quale, a conclusione del concerto,  l’associazione nazionale A.N.PO.S.DI. lo ha insignito per aver dato lustro alla Sicilia con la sua attività di compositore ed  interprete.

 

    

     Chi meglio di Siracusa, quale alcova della cultura, poteva accogliere, come tra materne braccia, lo stuolo di scrittori e poeti dialettali convogliati per lo straordinario evento da ogni regione d’Italia? Per la nostra città è stato un vero onore aver ospitato il nutrito gruppo di convegnisti con tutto il loro bagaglio di disuguaglianze linguistiche che ha impreziosito le quattro giornate, 2, 3 ,4 ,5 maggio, di tutto il folclore tipico regionale e della melodia dei suoni dei vari idiomi e dialetti nazionali in una mescolanza dal sapore tutto antico. L’organizzazione capillare del Delegato Regionale della Sicilia, poeta e scrittore Antonino Magrì, del Vice Delegato, poeta, scrittore, giornalista, cav. Giuseppe La Delfa ha fatto sì che gli esiti del Convegno fossero così soddisfacenti da convincere i partecipanti e gli organizzatori stessi dell’importanza del confronto interregionale e dello scambio culturale nell’ottica di un momento di crescita personale dei letterati nel quadro della loro azione all’interno della nostra nazione.

 

Le Foto dei Poeti

di Rino Vittozzi

   

     Durante la prima giornata del Convegno sono stati presentati al pubblico tutti i nuovi Soci, i Soci Sostenitori e i Delegati Regionali e Provinciali.

 

    

      Sabato, dopo l'escursione a Noto, si è tenuto l'incontro con le massime autorità cittadine e provinciali, e la consegna delle opere letterarie dei convegnisti per la biblioteca comunale di Siracusa. Nel pomeriggio, interventi del prof. Giuseppe Gulino, già docente universitario di Dialettologia all'Università di Catania, sul tema: “Brevi note sulla poesia dialettale italiana”; del cavaliere Paolo Pagliaro, presidente apicoltori, sul “Miele Ibleo”, e del dottor Giuseppe Tarascio, maestro di papiro sulla “Storia, lavorazione e utilizzo del papiro”.

 

   

     Non sono mancati godibili momenti teatrali attraverso la visione della commedia “I Civitoti in Pretura” di Nino Martoglio ad opera della compagnia siracusana “La Comarca”. Nel corso delle varie giornate un ruolo predominante ha avuto la poesia, i vari poeti si sono esibiti nella declamazione di liriche nei vari dialetti italiani in un misto sonoro linguistico gradevolissimo.

 

    

    

      Nella giornata di domenica, la messa solenne presso la "Basilica della Madonna delle Lacrime" officiata del rettore Mons. Michele Giansiracusa. Durante l'offertorio i rappresentanti delle delegazioni regionali d'Italia hanno donato prodotti tipici della loro terra. Dopo la S. Messa, una visita guidata al Parco archeologico di Siracusa.

 

 

 
    

     Nel pomeriggio, visita di altre autorità cittadine con intervento del prof. Nicola Tanda, critico letterario, sul tema l’ “Europa delle lingue e letterature regionali” e del prof. Salvatore Di Marco sul tema: “Il ruolo della salvaguardia dei dialetti attraverso la poesia dialettale”. di seguito il gemellaggio fra la Conf.A.C. (Confederazione di Associazioni Culturali) di Sicilia e l’Organizzazione del premio internazionale “Ozieri” di Sardegna. Nel tardo pomeriggio 2° recital di poesie nei vari dialetti d'Italia. Dopo la cena, si è conclusa la serata in allegria con uno spettacolo dei talenti A.N.PO.S.DI. di tutta la Nazione.

 

    

     Non sono mancati neppure momenti di festeggiamenti e aggregazione  ...

 

La Rassegna Stampa

    

     Il Convegno si è tenuto presso il salone di rappresentanza del Park Hotel in cui si potevano ammirare, esposte nella hall, le bellissime opere di grandi Maestri, i pittori Vittorio Ribaudo e Giuseppe Ranno; le stupende sculture dell’artista siracusano Antonio Leone, convenuto dalla città di Padova per l’occasione,  i prodotti del papiro di Pippo Tarascio e del miele del cav. Paolo Pagliaro. 

 

       

... un arrivederci al prossimo convegno A.N.PO.S.DI. d'autunno, in ottobre!

 

Testi e foto di Pippo La Delfa, Ninni Magrì, Gero Miceli, Marco Scalabrino, Rino Vittozzi, M. Luisa Vanacore e Flavia Vizzari.